F35, M5s: programma rinegoziato secondo interesse nazionale

Pol/Vep

Roma, 9 ott. (askanews) - "Nessuno mette in dubbio la nostra partecipazione al programma F-35 e il rispetto degli impegni presi con l'alleato Usa, che riguardano ad oggi l'acquisizione di 28 aerei, e sui quali ovviamente non possiamo tornare indietro. Ma non si può neanche mettere in dubbio, come sembra voler fare il ministro Guerini, che il futuro della nostra partecipazione verrà rivisto e rinegoziato, come confermato dal presidente Conte, secondo il nostro interesse nazionale". Lo dichiara la senatrice M5S Daniela Donno, vicepresidente della Commissione Difesa di Palazzo Madama.

"Il programma F-35 può essere riconsiderato non solo in termini temporali ma anche quantitativi - spiega la senatrice Donno - senza alcun pregiudizio per la nostra sicurezza nazionale e per le nostre relazioni con Washington, né tantomeno per la nostra industria che potrebbe avere maggiori benefici da programmi alternativi".