Fa selfie con Salvini, la proprietaria le nega l'affitto della stanza

REUTERS/Alessandro Garofalo

Gli studi, come per la maggior parte dei giovani italiani, la costringerà a lasciare la propria città per cercare fortuna altrove. Ma la risposta di una proprietaria al momento della ricerca di un nuovo appartamento ha spiazzato la giovane Alessandra.

La ragazza, una 19enne di Latina, ha denunciato la discriminazione ricevuta per colpa di una foto fatta col leader della Lega Matteo Salvini: “Non mi affittano la stanza per colpa di un selfie con Salvini. Non sono neanche tesserata o schierata con la Lega- le parole di Alessandra a Leggo.it-. Ho solo fatto una foto con un ministro, è assurdo che mi venga negata una stanza in affitto per questo motivo. Le persone dovrebbero capire che non si può fare della politica la nostra vita”. Lo sfogo della ragazza arriva infatti dopo che, trovato un annuncio pubblicato su Facebook, alla richiesta di disponibilità della stanza la proprietaria di casa ha posto un chiaro veto per il presunto orientamento politico.

La chat incriminata

“La stanza è ancora disponibile. Tuttavia, non è disponibile per chi simpatizza, patteggia e si fa selfie con chi è felice di gettare gente in mare”, questo un estratto della chat tra la giovane e la proprietaria di casa che le ha anche consigliato di rivedere i parametri della privacy del profilo per non mostrare foto del genere a tutti quanti. La risposta della ragazza non è tardata ad arrivare, con un lungo messaggio nella stessa chat: “Ci conosciamo? Cosa la fa sentire autorizzata ad offendermi così gratuitamente solo per una fotografia. Una foto col ministro fa di me una persona inaffidabile? Lei sa cosa faccio nella vita per giudicarmi a tal punto da precludermi l’affitto della stanza. Sono allibita”.

LEGGI ANCHE - Crisi di governo, mozione di sfiducia. Il botta e risposta Salvini-M5s