Fabio Ciciliano (Cts): "Far slittare il nuovo coprifuoco cambia poco"

·Giornalista
·1 minuto per la lettura
Fabio Ciciliano (Photo: Facebook)
Fabio Ciciliano (Photo: Facebook)

Far slittare il nuovo orario del coprifuoco dal 17 al 24 maggio? “Dal punto di vista epidemiologico da una settimana allaltra cambia poco”, risponde Fabio Ciciliano.

Al Ministero della Salute si sta lavorando per rivedere il sistema a colori per la classificazione delle regioni e il medico della polizia, segretario nel primo Comitato tecnico scientifico e ora componente del Cts varato dal governo Draghi in rappresentanza del Dipartimento della Protezione civile, spiega che “il rischio attuale non è quello di ottobre, quando il sistema fu concepito” e che “Rt ospedaliero dà due vantaggi indubbi”. Oggi ci sono i vaccini, la campagna di immunizzazione è in corso anche se Ciciliano è preoccupato che “durante lestate le fasce di popolazione più giovane, compresi 40enni e 50enni, potrebbero non percepire la necessità di vaccinarsi. Sarebbe un disastro”. Perché “l’obiettivo deve essere riaprire per non richiudere più”.

Dottor Ciciliano, lo scenario epidemiologico è confortante. Ha ancora senso il coprifuoco?

Coprifuoco” evoca scenari di guerra, preferirei utilizzare “restrizione alla circolazione delle persone”. Ad ogni modo, si tratta di una valutazione politica, atteso che non esistono al momento solidi studi scientifici che possano indirizzare verso il mantenimento o la modifica dei diversi orari di inizio delle restrizioni alla circolazione. È chiaro che le restrizioni limitano la circolazione delle persone e quindi se ci sono meno persone in giro c’è meno capacità di trasmettere il virus.

Può servire far slittare il nuovo orario di una settimana, il 24 invece che il 17 maggio?

L’andamento dell’epidemia è in costante miglioramento. Dal punto di vista epidemiologico da una settimana all’altra cambia poco. Bisogna valutare l’i...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli