Facebook 'bollerà' i media controllati dagli Stati

webinfo@adnkronos.com

Facebook si appresta, a partire dal mese prossimo, a 'marchiare' i media controllati dagli Stati, cioè sottoposti, in tutto o in parte, ad un controllo editoriale dei rispettivi governi. La segnalazione all'utente avverrà mediante un 'bollino' sulla pagina del mezzo di comunicazione in questione e nella Ad Library. Lo scrive l'azienda, nel rapporto annuale di autovalutazione inviato alla Commissione Europea, pubblicato oggi. Le pagine dei media a controllo statale saranno "tenute a rispettare un maggiore standard di trasparenza, perché uniscono l'influenza di un media con il sostegno strategico da parte di uno Stato".  

Lo scopo della 'bollatura' è "aiutare le persone a capire meglio la fonte delle notizie che vedono su Facebook". Va notato, sottolinea Facebook, che l'azienda traccia una "distinzione voluta tra media controllati dallo Stato e media pubblici, che definiamo come media finanziati dal pubblico, che hanno una mission di servizio pubblico e che possono dimostrare l'indipendenza del loro controllo editoriale. Al momento, ci stiamo focalizzando solo sui media controllati dagli Stati".