Facebook compra Ctrl-Labs e punta a controllare il pc col pensiero

webinfo@adnkronos.com

Facebook ha intenzione di acquistare Ctrl-Labs, una start-up che sta studiando il modo di consentire alle persone di comunicare con i computer o altri dispositivi usando il pensiero invece di toccare, scorrere o premere i tasti. Lo ha annunciato, proprio con un post sul social network, il vicepresidente della realtà aumentata di Facebook, Andrew Bosworth, detto 'Boz'. L'acquisizione non è stata ancora chiusa e i termini non sono stati resi pubblici, ma secondo la Cnbc l'operazione vale circa un miliardo di dollari.  

"Passiamo molto tempo a cercare di far sì che la nostra tecnologia faccia quello che vogliamo, piuttosto che goderci le persone che ci circondano. Sappiamo che ci sono modi più naturali e intuitivi per interagire con i dispositivi e la tecnologia. E noi li vogliamo costruire. Ecco perché abbiamo deciso di acquistare i Ctrl-lab. Si uniranno al nostro team di Facebook Reality Labs dove speriamo di sviluppare questo tipo di tecnologia, su larga scala, e di introdurlo rapidamente nei prodotti di consumo". 

"La visione di questo lavoro è un braccialetto che sia in grado di comunicare con i dispositivi attraverso i movimenti", ha spiegato ancora Bosworth, aggiungendo che una "tecnologia come questa ha il potenziale di aprire nuove possibilità creative e rivoluzionare le invenzioni del 19esimo secolo contestualizzandole nel mondo del 21esimo secolo, cambiando il modo in cui ci mettiamo in contatto".