Facebook, Corte Giustizia Ue: siti web corresponsabili dei "like" -3-

Coa

Roma, 30 lug. (askanews) - Il tribunale tedesco ha quindi chiesto alla Corte di giustizia europea di interpretare diverse disposizioni della vecchia direttiva del 1995 sulla protezione dei dati, sostituita dal Regolamento europeo sulla protezione dei dati (Rgpd), entrato in vigore nel maggio 2018.

In un comunicato rilasciato ieri, la Corte di giustizia europea ha stabilito che "il gestore di un sito Web con il pulsante 'Mi piace' di Facebook può considerarsi responsabile in solido con Facebook per la raccolta e la trasmissione alla stessa Facebook dei dati personali dei visitatori del suo sito". (Segue)