Facebook, Corte Giustizia Ue: siti web corresponsabili dei "like" -4-

Coa

Roma, 30 lug. (askanews) - La Corte ha aggiunto tuttavia che lo stesso gestore di un sito web, in linea di principio, non è responsabile dell'ulteriore trattamento di tali dati da parte della rete. "Stiamo esaminando attentamente la decisione del tribunale e lavoreremo a stretto contatto con i nostri partner per garantire che possano continuare a beneficiare dei nostri plug-in social e di altri strumenti commerciali nel pieno rispetto della legge", ha affermato Jack Gilbert, uno dei avvocati di Facebook, in un comunicato.