Facebook dice che causa blackout è "cambio di configurazione sbagliato"

·1 minuto per la lettura
Due miniature 3D del logo di Facebook e WhatsApp

(Reuters) - Facebook ha individuato in un "cambio di configurazione sbagliato" la causa del blackout di ieri che per quasi sei ore ha impedito l'accesso ai social media e alle app di messaggistica dell'azienda - come WhatsApp, Facebook e Instagram - a 3,5 miliardi di utenti.

Malgrado il post sul blog nella tarda serata di ieri, Facebook non ha specificato chi abbia eseguito il cambio di configurazione, e se questo fosse stato programmato.

Diversi dipendenti dell'azienda, che hanno chiesto di non essere citati, hanno riferito a Reuters di credere che la causa dei problemi fosse un errore interno relativo alle modalità di deviazione del traffico internet nei sistemi interni.

Il blackout dei servizi di comunicazione interna a Facebook e di altri sistemi che funzionano attraverso la stessa rete hanno peggiorato la situazione, secondo i dipendenti. Agli occhi degli esperti in questioni di sicurezza, un errore in buona fede e un sabotaggio deliberato da parte di qualcuno con accesso all'interno dell'azienda sono entrambe opzioni plausibili.

"Vogliamo chiarire che, per il momento, crediamo che la causa di questo blackout sia stata un cambio di configurazione sbagliato", dice Fb.

Il blackout di ieri è il più grande mai registrato dalla piattaforma di monitoraggio sui servizi web Downdetector.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli