Facebook, nuova inchiesta Usa per danni a concorrenza e utenti

Bea

Roma, 6 set. (askanews) - Facebook è sotto inchiesta negli Usa per stabilire se abbia "ostacolato la concorrenza e messo gli utenti a rischio". La nuova indagine è stata annunciata dal procuratore generale dello stato di New York Letitia James per conto dei rappresentanti di una serie di stati. "Anche la più grande piattaforma di social media al mondo deve seguire la legge e rispettare i consumatori" ha detto James.

Facebook ha replicato che le persone hanno "varie scelte" quando si tratta di utilizzare servizi online. "Comprendiamo che se smettiamo di innovare, le persone possono facilmente lasciare la nostra piattaforma. Questo mette in luce la concorrenza che dobbiamo affrontare, non solo negli Usa ma in tutto il mondo" ha detto Will Castleberry, il vice presidente di Facebook per le politiche locali e statali. (Segue)