Facebook prova a voltare pagina e cambia nome: si chiamerà Meta

·3 minuto per la lettura
This illustration photo taken in Los Angeles on October 28, 2021, shows a person using Facebook on a smartphone in front of a computer screen showing the META logo. - Facebook chief Mark Zuckerberg on Thursday announced the parent company's name is being changed to
This illustration photo taken in Los Angeles on October 28, 2021, shows a person using Facebook on a smartphone in front of a computer screen showing the META logo. - Facebook chief Mark Zuckerberg on Thursday announced the parent company's name is being changed to

Facebook ha fatto sapere che cambierà il suo nome in Meta. Lo ha reso noto l’emittente “Cnbc”. La compagnia ha annunciato il cambiamento del nome durante una conferenza annuale, dichiarando che Meta ricomprenderà meglio quello che la società fa oggi, in particolare le crescenti ambizioni della stessa di andare oltre l’ambito dei social network. Facebook ha rivelato infatti i suoi piani per un “metaverso”, “un mondo online in cui le persone possano comunicare, lavorare e giocare in un ambiente virtuale, usando anche visori per la realtà virtuale”.

Il nuovo nome cattura al meglio la realtà di Facebook, che include Instagram, Messenger, Quest VR, la piattaforma Horizon VR e altro. “Oggi siamo visti come una società di social media, ma nel nostro DNA siamo un’azienda che costruisce tecnologia per connettere le persone e il metaverso è la prossima frontiera proprio come lo era il social networking quando abbiamo iniziato” ha affermato il CEO di Meta Mark Zuckerberg.

Il cambiamento di nome da parte di Facebook avviene dopo nuovi scandali negli ultimi mesi. L’ex dipendente della società poi diventata informatrice, Frances Haugen, ha lanciato l’allarme in merito alle pratiche adottate dal colosso dei social media per controllare la circolazione della disinformazione sulla sua piattaforma, definendole “un tradimento della democrazia”. Haugen, che ha lasciato Facebook lo scorso maggio, ha rilasciato una serie di documenti interni all’azienda, messi a disposizione dei media e delle autorità. Da questi materiali risulta che Facebook è al corrente del danno che le sue applicazioni e servizi recano in termini di disinformazione, ma non si impegna nel correggere la situazione o la ignora.

Ora il social network cambia nome e si prepara ad un nuovo inizio. “Siamo all’inizio del prossimo capitolo di internet e del prossimo capitolo della nostra società”. La scelta di un nome classico, perché il fondatore ama i classici.“Amo lo studio dei classici. Il nome Meta viene dal greto ‘meta″ (beyond, in italiano ‘oltre’, ndr), per me simboleggia il fatto che c’è sempre qualcosa da costruire, c’è sempre qualcosa oltre”.

Il fondatore del social network annuncia però che non cambieranno le app e i loro nomi. “La nostra mission rimane la stessa, non cambieranno le nostre app e i loro nomi, ma ora abbiamo una nuova stella polare: portare invita il Metaverso. Da ora cominciamo a essere ‘Metaverse first’, non più Facebook first”.

Annunciando il nuovo nome del suo social network Zuckerberg ha subito incentrato l’attenzione sul tema privacy e sicurezza, al centro degli scandali degli ultimi mesi. “Privacy e sicurezza dovranno essere costruiti dal giorno uno. Tutti quelli che costruiranno il metaverso dovranno essere concentrati su questa responsabilità fin dall’inizio. Questa è la lezione che ho imparato negli ultimi 5 anni: bisogna essere responsabili fin dall’inizio” ha sottolineato.

Una nuova realtà che secondo il fondatore costruirà nuovi business. “Crediamo che il metaverso darà la stessa opportunità di creare nuovi business e nuove imprese che internet ha dato alle persone in tutto il mondo da quando è stato creato” ha aggiunto.

E si vedono già i risvolti economici del cambio di nome. Facebook avanza infatti a Wall Street. I titoli del social media salgono del 2,9%. La società cambierà anche il suo titolo azionario da FB a MVRS, a partire dal 1 dicembre.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli