Facebook rifiuta nuovi annunci politici in vista delle elezioni

AAA/Mal
·1 minuto per la lettura

New York, 27 ott. (askanews) - Facebook ha annunciato che a partire da oggi non accetterà nuove pubblicità politiche, in linea con la sua policy di difesa dalla disinformazione in vista delle elezioni americane del 3 novembre. Il gigante dei social media ha ribadito che i politici e i gruppi tematici potranno continuare a pubblicare annunci precedentemente acquistati sulla piattaforma fino al giorno delle elezioni, ma non appena i seggi chiuderanno, tutti gli annunci politici verranno temporaneamente rimossi dalla piattaforma. Facebook ha detto agli inserzionisti che il congelamento post-elettorale dovrebbe durare circa una settimana, ma sarà vincolato dal conteggio dei voti e dai vincitori ufficiali. Twitter, che non consente la pubblicità politica sulla sua piattaforma, lunedì ha lanciato una serie di messaggi contro la disinformazione elettorale che potrebbe verificarsi dopo il voto. Sia Twitter che Facebook hanno annunciato che applicheranno delle etichette a qualsiasi post che rivendichi premature vittorie elettorali. Anche Google ha dichiarato che vieterà gli annunci elettorali a chiusura dei seggi e che sta collaborando con l'Associated Press per fornire agli utenti risultati elettorali autorevoli.