Facebook rimuove l'Australia dagli amici: oscurati siti stampa tra contenuti

·1 minuto per la lettura
Logo di Facebook sullo schermo di uno smartphone

SYDNEY (Reuters) - Gli australiani si sono svegliati con un feed di notizie vuoto sulle loro pagine Facebook dopo che il gigante social ha bloccato tutti i contenuti dei media con una svolta sorprendente e drammatica della disputa con il governo sul pagamento dei contenuti.

La mossa è stata immediatamente criticata dalla stampa, dai politici e dai sostenitori dei diritti umani, in particolare quando è diventato chiaro che le pagine ufficiali legate alla sanità, agli avvisi di sicurezza di emergenza e alle reti di assistenza sociale erano state tutte eliminate dal sito insieme alle notizie.

"La decisione di Facebook di 'rimuovere l'Australia dagli amici', interrompendo i servizi di informazione essenziali sui servizi sanitari e di emergenza, è stata tanto arrogante quanto deludente", ha scritto il primo ministro Scott Morrison sulla sua pagina Facebook, usando l'espressione nota sul sito per indicare il taglio di legami con un'altra persona.

"Queste azioni confermeranno solo i timori che un numero crescente di Paesi sta esprimendo sul comportamento delle società Big Tech che pensano di essere più grandi dei governi e al di sopra delle leggi" ha aggiunto Morrison.

Con questa mossa Facebook si differenzia da Google, dopo anni dedicati a una campagna congiunta contro tali leggi. Entrambe le piattaforme avevano minacciato di cancellare i servizi in Australia, ma Google ha invece siglato accordi preventivi con diverse testate negli ultimi giorni.

News Corp, gruppo editoriale di Rupert Murdoch, è stata l'ultima in ordine di tempo ad annunciare un accordo in cui riceverà "pagamenti significativi" da Google in cambio della fornitura di contenuti per l'account News Showcase del motore di ricerca.

Google non ha commentato la decisione di Facebook.

((Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614))