Facebook, WhatsApp e Instagram down: cosa è successo il 4 ottobre

·2 minuto per la lettura
(Photo by KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP via Getty Images)
(Photo by KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP via Getty Images)

Facebook, WhatsApp e Instagram down in tutto il mondo. Il 4 ottobre, alle 17.30 circa, i social di Mark Zuckerberg hanno improvvisamente smesso di funzionare. Un crollo totale per le tre piattaforme più diffuse sul web che ha gettato nel panico milioni di utenti. 

"Sorry, something went wrong", è la scritta apparsa su Facebook. Stessa sorte per Instagram con il feed che non si aggiorna e WhatsApp che al momento risulta bloccato.

La notizia si è diffusa velocemente attraverso Twitter con numerosi utenti che hanno segnalato il disagio. Gli hashtag #whatsappdown, #instagramdown e #facebookdown sono volati subito in cima alle ricerche. Non è ancora chiaro cosa sia successo. 

Dall'azienda sono subito arrivate le scuse: "Siamo consapevoli che alcune persone hanno problemi ad accedere alle nostre app e ai nostri prodotti. Stiamo lavorando per riportare le cose alla normalità il più rapidamente possibile e ci scusiamo per gli eventuali disagi", ha scritto su Twitter, Andy Stone, manager della comunicazione di Facebook.

Mike Schroepfer, chief technology officer di Facebook, ha scritto su Twitter: "Stiamo riscontrando problemi di rete e i team stanno lavorando il più velocemente possibile per eseguire il debug e ripristinare quanto prima".

Secondo il sito Downdetector - che monitora le segnalazioni delle maggior applicazioni in tutto il mondo - in Italia si sono registrati oltre 12mila avvisi di interruzione per WhatsApp, 10mila quelli per Instagram e oltre 5mila per Facebook.

Solo verso la mezzanotte, dunque dopo oltre 6 ore di blackout totale, WhatsApp, Facebook e Instagram hanno ripreso a funzionare. 

Lo stop sarebbe stato provocato da modifiche alla configurazione dei router che coordinano il traffico di rete tra i suoi centri dati.

“Questa interruzione del traffico di rete ha avuto un effetto a cascata sul modo in cui comunicano i nostri centri dati, bloccando i nostri servizi”, ha dichiarato in un post notturno il vicepresidente delle infrastrutture di Facebook Santosh Janardhan.

GUARDA ANCHE - WhatsApp, come inviare un messaggio invisibile

L'ultimo disservizio che aveva interessato le tre app di Mark Zuckerberg risale allo scorso 19 marzo e quello ancora precedente al 3 luglio 2019. Il down di marzo scorso era durato 45 minuti. Nel caso del disservizio di oggi, gli utenti segnalano problemi di accesso alle app, ma anche di connessione al server e di caricamento dei contenuti. 

GUARDA ANCHE - Social down per ore, cosa era successo la scorsa primavera

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli