Faceva vivere i condomini nel terrore, arrestato stalker romano

Lettere minatorie, minacce verbali e aggressioni fisiche nei confronti dei condomini. Per questo C.A., italiano di 51 anni, è stato arrestato dai poliziotti del commissariato Torpignattara con l'accusa di stalking. L'uomo, indagato anche per lesioni, per circa tre anni ha messo in atto reiterate condotte persecutorie tali da suscitare nei confronti dei condomini del suo palazzo, nella periferia romana di Torpignattara, un grave stato di paura fino a ingenerare timore per la loro incolumità fisica. Le indagini degli investigatori, coordinate dalla procura di Roma, sono partite dopo aver ricevuto numerose denunce da parte dei condomini nei confronti del 51enne il quale, con lettere minatorie è riuscito a creare un grave stato di terrore, in alcuni casi concretizzato in vere e proprie aggressioni fisiche in danno di due abitanti del condominio, cagionando loro lesioni anche gravi.