Falchi per allontanare i piccioni: la proposta del comune di Milano

piccioni duomo

La giunta milanese si appresta a discutere il nuovo regolamento comunale: fra le questioni chiave, come ridurre la presenza dei piccioni nel centro della città. I volatili hanno ormai invaso monumenti e piazze e il comune propone una soluzione alternativa: ripopolare la fauna cittadina con i falchi per allontanare i piccioni.

Falchi per allontanare i piccioni: una soluzione non violenta

Ripopolando la fauna cittadina con i falchi pellegrini, i piccioni verrebbero allontanati in modo naturale. Secondo le indicazioni ornitologiche, infatti, i falchi sono uccelli predatori che spaventano i colombi. Grazie all’azione intimidatoria, i piccioni si sposterebbero così autonomamente dalle zone turistiche della città, verso le aree verdi.

Fra le altre proposte per ovviare al problema dei volatili, emerge anche il divieto di dare loro da mangiare, evitando così di attirare altri esemplari nelle strade milanesi. Chi fosse sorpreso a sfamare i piccioni, infatti, sarà soggetto a sanzioni pecuniarie. Il divieto è già attivo in altre città italiane e le prime multe sono state salate.

Le altre proposte del nuovo regolamento

Fra i 189 emendamenti che saranno discussi dalla giunta comunale milanese, sono diverse le proposte che affrontano il tema degli animali in città. Innanzitutto si considererà il divieto di utilizzare collari a strozzo per i cani, in quanto ritenuti pericolosi per l’animale stesso. Altra notizia positiva per i nostri amici a quattro zampe è la proposta del divieto di lasciarli su terrazzi e balconi, con le finestre di accesso alle abitazioni chiuse. Infine, per i cittadini che non possono permettersi di seppellire autonomamente il proprio fedele amico, si è pensato ad un cimitero per animali dedicato.