Falcone: Crippa, 'ricordarlo non solo a parole, ridisegnare ergastolo ostativo'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 mag. (Adnkronos) – "Continuiamo a far nostro l’esempio ed il sacrificio di Giovanni Falcone, non solo in questo giorno di commosso ricordo, ma tutti i giorni, costantemente, perché alla mafia e al malaffare non va data tregua. Quella strage vigliacca di 29 anni fa, in cui insieme al giudice furono fatti saltare in aria sua moglie Francesca e gli agenti Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo, sia sempre da monito per tutti coloro che vogliono un futuro libero dal ricatto della criminalità". Lo dichiara Davide Crippa, capogruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera.

"Non solo parole, ma concretezza: la nostra proposta di legge per ridisegnare l’ergastolo ostativo alla luce della pronuncia della Consulta è pronta ad essere discussa con tutte le forze politiche. Non possiamo permettere che l’impianto normativo fortemente voluto da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino per contrastare l’azione delle mafie venga gravemente indebolito. Questa è e deve essere una priorità per il Paese intero”.