Falcone: Mattarella, 'i resti dell'auto ricordo che resta nell'animo di tutti i cittadini'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 23 mag. (Adnkronos) – "Questo momento si collega in maniera molto stretta alla cerimonia che si e' svolta nell'aula bunker. In quel luogo ogni anno si rinnova il ricordo delle stragi di Capaci e di via D'Amelio, ogni anno coinvolgendo studenti di tutta Italia, rinnovando la vicinanza di tutto il nostro popolo nel ricordo delle vittime e nella solidarieta' ai loro familiari". Lo ha detto il Capo dello Stato Sergio Mattarella alla caserma Lungaro di Palermo per ricordare gli agenti di scorta uccisi nella strage di Capaci. "Qui, con la lapide e con la teca, che custodisce in maniera fortemente coinvolgente i resti della Quarto Savona Quindici, c'è un ricordo permanente di entrambe le stragi – dice – Questo ricordo delle vittime e delle sofferenze, del dolore e delle vite sconvolte dei familiari, costituisce una delle motivazioni che donne e uomini della polizia di Stato mettono nel loro impegno, cosi' come avviene per tutte le forze dell'ordine nel ricordo dei loro caduti". E poi ha ribadito: "La mia presenza qui vuole testimoniare che questo ricordo appartiene all'intera Repubblica, alle sue istituzioni e ai cittadini". Il dovere della memoria, infatti, "non riguarda soltanto la polizia di Stato, i carabinieri, la Guardia di finanza, gli altri corpi dello Stato, riguarda la Repubblica che ha il dovere di custodirla con grande riconoscenza per coloro che sono caduti e con grande solidarieta' per i loro familiari. Quel che rimane di quell'auto è un ricordo che resta fortemente nell'animo dei nostri concittadini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli