**Falcone: Presidente Ars, 'Dico passerella perché commemorazione 23 maggio non basta…'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 23 mag. (Adnkronos) – "Questa mattina, al mio arrivo al bunker Ucciardone di Palermo, ho parlato di 'passerella' perché è troppo importante mantenere la memoria di Falcone non solo il 23 maggio, ma tutto l'anno. Non volevo assolutamente sminuire la manifestazione, molto importante di oggi. Ma bisogna rendere il ricordo di Falcone un po' più 'attraente', diciamo così". "Perché bisogna coinvolgere di più le nuove generazioni, mia figlia che ha 26 anni non sa chi è Falcone". Lo ha detto all'Adnkronos il Presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Gianfranco Miccichè, tornando a parlare delle dichiarazioni rese questa mattina al suo arrivo, quando ha parlato di "passerella". "La Fondazione Falcone – spiega – si faccia carico di diventare anche una fondazione d'arte. C'è questa installazione stupenda dei cani in branco dentro l'aula bunker. Sembrano messi lì a difesa della giustizia".

E annuncia: "Chiederò alla Presidente Maria Falcone di potere utilizzare questa installazione dei cani in branco da usare all'Assemblea regionale siciliana, perché questa diventa memoria. Una cosa che resta tutto l'anno. Un branco di cani che veglia sulla legalità". E ribadisce: "La sola commemorazione del 23 maggio non basta, fa perdere un po' il valore dell'iniziativa". "Bisogna inventarsi qualcosa di diverso aggiunge – non ho mai pensato che fare queste manifestazione come quella di oggi sia inutile, ma rischia di diventare inutile. E per questo oggi la Fondazione Falcone dovrebbe farsi carico di qualcosa".