Falsi invalidi, indagata la mamma di Arisa per truffa all’Inps

Arisa mamma indagata

Nel corso di un’inchiesta sui falsi invalidi, Mattino Cinque svela un retroscena che riguarda un noto personaggio dello spettacolo. Si tratterebbe della mamma di Arisa, la signora Assunta, indagata per aver percepito indebitamente un assegno mensile di 800 euro per due anni.

Mamma di Arisa indagata

Il programma mattutino condotto da Federica Panicucci ha mandato in onda un servizio riguardante un’operazione condotta a Potenza per smascherare i falsi invalidi. Tra i 40 sospettati ci sarebbe anche Assunta Santarsiero, 62 anni, immortalata mentre si dedica al giardinaggio priva della carrozzina.

Stando all’ordinanza del Gip del capoluogo lucano, la mamma di Arisa avrebbe chiesto un sussidio di invalidità nel 2017. In quell’anno si era infatti recata insieme al marito da un medico nominato da un tribunale, dichiarando di non essere più in grado di badare a se stessa in quanto impedita a deambulare. Da allora Assunta percepisce un assegno mensile di 805 euro. Indebitamente, stando alle accuse e ai video che la mostrano camminare tranquillamente.

A confermare il sospetto che la donna sia una falsa invalida sono anche i suoi compaesani, che hanno dichiarato di averla sempre vista in giro per Pignola, il suo luogo di residenza. La donna ha tentato di difendersi sostenendo di usare la carrozzina “un po’ sì e un po’ no” e di star combattendo contro la “Bestia“. E’ vero che in questo periodo sta combattendo contro il cancro, ma secondo gli inquirenti questo non avrebbe nulla a che fare con i mezzi con cui ottenne l’invalidità civile.

Un ottenimento che si sarebbe verificato grazie all’aiuto di un avvocato e un intermediario non senza uno scambio di denaro. Se i sospetti fossero confermati si tratterebbe del classico meccanismo: medici compiacenti si approfittano di clienti, generalmente anziani, interessati all’affare.

Ora la mamma di Arisa sarebbe indagata per aver indebitamente percepito dall’Inps un totale di 24.000 euro.