Falsifica il certificato vaccinale: arrestata a Honolulu

·2 minuto per la lettura
Maderna invece di Moderna 
Maderna invece di Moderna

Un errore di ortografia ha permesso alle autorità di accertare la falsificazione del certificato vaccinale da parte di Chloe Mroazan, una cittadina americana di 23 anni: avendo scritto “Maderna” invece di”Moderna” (il nome del siero anti Covid) e non essendoci traccia della sua immunizzazione sui portali ufficiali, le autorità hanno capito si trattasse di una certificazione falsa e l’hanno arrestata.

Maderna invece di Moderna

L’arresto è avvenuto all’aeroporto internazionale Daniel K. Inouye di Honolulu dove la donna si era recata per godersi una vacanza evitando la quarantena di 10 giorni prevista nelle isole del Pacifico facenti parte degli States. Quando è arrivata per la prima volta alle Hawaii il 23 agosto, l’amministratore del programma statale Safe Travels aveva messo in guardia sul fatto che la certificazione potesse essere fraudolenta.

Secondo quanto riportato, Mrozak, residente in llinois, avrebbe ricevuto il vaccino in Delaware da due membri della Guardia Nazionale identificati come “cpl wolf” e “ssgt montey”. Le autorità delle Hawaii hanno però accertato che nello stato sulla costa orientale degli Stati Uniti non vi era alcuna traccia della sua vaccinazione.

Maderna invece di Moderna: fermata una 24enne

Il suo certificato recava poi un altro problema: il vaccino “Moderna” era diventato “Maderna”, errore che un medico non avrebbe mai compiuto. Nonostante i sospetti iniziali, la donna è comunque riuscita a lasciare l’aeroporto fino a quando le forze dell’ordine non si sono messe sulle sue tracce.

Trovarla non è stato semplice, perché non sono riuscite a trovare una prenotazione presso l’hotel in cui ha affermato che avrebbe pernottato e la giovane non aveva elencato le informazioni del viaggio di ritorno. Ad aiutare nelle ricerche sono state alcune foto da lei condivise sui social media: l’agente speciale William Lau dell’ufficio del procuratore generale dello Stato è riuscita a trovare il suo profilo Facebook con alcune sue foto che mostravano la presenza di un caratteristico tatuaggio sul fianco sinistro.

Le autorità hanno dunque individuato una donna con un tattoo molto simile al bancone della Southwest Airlines all’aeroporto di Honolulu e, dopo le procedure di identificazione che hanno confermato che si trattasse proprio di Chloe Mrozak, l’hanno arrestata mentre tentava di tornare a casa.

Maderna invece di Moderna: cauzione di 2 mila dollari

La donna ha sostenuto di essere stata vaccinata dal suo stesso medico e di aver pagato per l’iniezione, se non fosse che i vaccini contro il Covid sono gratuiti negli Stati Uniti. Per ver falsificato il documento dovrà pagare una cauzione di 2 mila dollari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli