1 / 10

Due cervelli in conflitto

A spiegare la patologia è il neurobiologo americano Stephan Guyenet, che nel suo libro “l cervello affamato” dice che “Esiste un cervello consapevole, che si preoccupa di concetti razionali come la salute e un cervello inconsapevole, intuitivo, che pensa alle cose concrete e immediate, come un pezzo di torta al doppio cioccolato che si trova di fronte a noi. Il conflitto fra cervello consapevole e inconsapevole spiega come mai mangiamo troppo anche se non vogliamo”. (Credits – Flickr/Photo and Share CC)

Fame nervosa, come combatterla

Mangiare anche quando non si ha veramente fame, sentire un irrefrenabile bisogno di addentare qualcosa, anche se si è già a stomaco pieno. La fame nervosa è più di una semplice vizio, è qualcosa che va più nel profondo, che è sintomo di un malessere. Di un nervosismo, appunto, che fa ingrassare.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità