Famiglia: Renzi, 'in sedici mesi assegno unico dalla Leopolda a Gazzetta ufficiale'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 mar. (Adnkronos) – Domani, in Senato, viene approvata in via definitiva la legge sull’assegno unico e universale. È la prima parte di una strategia più ampia che abbiamo definito Family Act. Questa fu anche la prima proposta programmatica del Pd alle elezioni del 2018: ecco perché giustamente molti parlamentari Pd stanno facendo tutto per rivendicarla. E io sono felice anche perché ricordo chi ha scritto quel programma e chi ha candidato quei parlamentari, anche quelli rimasti nel Pd. Ma il gioco de 'L’ho detto prima io' non ha senso in Parlamento: dobbiamo essere tutti insieme felici del risultato. E prendere atto che una idea passa dalla Leopolda alla Gazzetta ufficiale in appena sedici mesi". Lo scrive Matteo Renzi nella sua Enews.

"Al Senato -rivendica l'ex premier- si consuma un fatto politico importante: nel novembre 2019 alla Leopolda lanciamo con Elena Bonetti il Family Act. Nel maggio 2020 poniamo l’approvazione del Family Act come condizione per restare in maggioranza. Nel marzo 2021 il Family Act diventa legge cominciando dall’assegno unico e universale. Tre commenti: Questa legge serve al Paese vista la devastante crisi demografica. Questa legge dimostra che un partito politico può lottare per le idee come abbiamo fatto assieme alla ministra Bonetti sul Family Act. Questa legge dimostra che cosa è la Leopolda: una bellissima fucina di idee, un vulcano di speranza per chi fa Politica con la P maiuscola, altro che le iniziativucce di corrente. E ricordate che quest’anno la Leopolda sarà a metà novembre, presto arriveranno le indicazioni per iscriversi".

"Naturalmente, sui giornali troverete paginate intere sui miei viaggi all’estero ma neanche un trafiletto -conclude Renzi- sull’incredibile risultato del Family Act".