Famiglia, Ronzulli: bene impegno Conte, ma manovra le ha penalizzate

Pol/Luc

Roma, 2 gen. (askanews) - "Bene che il presidente del Consiglio si sia finalmente accorto che l'Italia ha un grave problema di denatalità. Questo fenomeno, però, non si affronta con le passerelle negli ospedali, ma approvando misure in sostegno dei genitori e promuovendo un welfare amico dell'infanzia. La legge di Bilancio appena approvata dal governo, però, va esattamente nella direzione opposta: ha tassato i consumi colpendo le famiglie e, in misura maggiore, quelle più numerose. Non ci sono nuovi servizi per le madri lavoratrici, ma, eventualmente, bonus per chi già ne usufruisce e ha redditi molto bassi. Il calo delle nascite da record andrebbe invece affrontato realizzando un vero e proprio 'welfare per l'infanzia' che veda al centro i bambini e supporti i genitori dal punto di vista pratico ed economico. Servono idee, coraggio e risorse: questa maggioranza ha deciso di utilizzare quelle che aveva a disposizione per finanziare altre misure. Se Conte intende invertire la rotta ci troverà a disposizione per discutere di nuove misure utili alle famiglie e all'infanzia". Così, in una nota, la presidente della Commissione parlamentare per l'Infanzia e l'Adolescenza, Licia Ronzulli.