Family Act, Bonetti: assegno sar una misura continuativa

Red/rus

Roma, 29 giu. (askanews) - "Le famiglie hanno pagato in questi mesi il prezzo pi alto. Per hanno messo in campo energie per trovare soluzioni. Per questo, oltre alle misure importanti ed immediate che abbiamo cercato di trovare per i problemi dell'oggi, ne abbiamo messa in campo una strutturale e di lungo periodo che il family act, che finalmente riconosce le famiglie come portatrici di valori".

La ministra della famiglia Elena Bonetti intervenuta ai microfoni della trasmissione "Tutto in famiglia" su Radio Cusano Campus.

"E' un passo storico per l'Italia di oggi e per quella che arriver. Abbiamo voluto una progettualit che integrasse pi azioni. L'assegno universale non bastava, perch accanto al problema demografico abbiamo la carenza di donne che lavorano. Tante donne sono costrette a lasciare il proprio lavoro una volta avuto il primo figlio. Ecco perch abbiamo voluto mettere anche l'incentivo al lavoro femminile e la riforma del congedo parentale. Stiamo utilizzando tante risorse in questo momento che pagheranno i nostri figli e dobbiamo utilizzarle per fare investimenti per il futuro. Ritengo che il nostro Paese sia in ritardo sul tema, menomale che le famiglie hanno retto. Ora per si capito che il tema delle famiglie non un capitolo di scontro ideologico, ma di investimento in umanit. Finalmente facciamo un passo in avanti, le politiche familiari si integrano con quelle sociali. Sulla parte dell'assegno - conclude - grande celerit e concretezza, una volta che partir sar una misura continuativa".