Fantoccio di Greta Thunberg: si indaga per minacce aggravate

La procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per minacce aggravate in relazione al fantoccio con le treccine, che rappresenta l'attivista svedese Greta Thunberg in prima linea contro i cambiamenti climatici, trovato appeso sotto al ponte in via Isacco Newton, in direzione Roma-Fiumicino. Al fantoccio era attaccato un cartello con la scritta "Greta it's your God". Il fascicolo di indagine a carico di ignoti è coordinato dall'aggiunto, Francesco Caporale, che attende una prima informativa della polizia.

"Contro Greta Thunberg anche violenza macabra! Condanniamo con forza questo gesto di chi non rispetta le idee quando non le condivide". Lo scrive con un tweet il segretario del Pd, Nicola Zingaretti. "Vergognoso il manichino di Greta Thunberg ritrovato appeso a un ponte nella nostra città. A lei e alla sua famiglia la mia solidarietà e quella di tutta Roma. Il nostro impegno sul clima non si ferma", twitta invece la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Roma, stamane.

Un fantoccio appeso con un messaggio dedicato a Greta.

Siete la dimostrazione vivente che i cambiamenti climatici hanno effetto eccome: siete usurpatori d'aria. pic.twitter.com/dnzkLcSulf



— Fabio ️‍ (@Iperbole_) October 7, 2019