Fao: in 2021 produzione record cereali, ma scorte diminuiranno

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 nov. (askanews) - Nonostante la produzione mondiale di cereali da record prevista per il 2021, le scorte globali di cereali diminuiranno dello 0,8% entro la fine del 2022. Sono le previsioni mensili del Bollettino della domanda e dell'offerta di cereali della FAO, l'organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, pubblicato oggi.

La previsione per la produzione mondiale di cereali nel 2021 è ora fissata a 2.793 milioni di tonnellate, in calo di 6,7 milioni di tonnellate rispetto al rapporto di ottobre, in gran parte a causa dei tagli alle stime della produzione di grano nella Repubblica islamica dell'Iran, in Turchia e negli Stati Uniti.

Al contrario, la produzione mondiale di cereali grossolani è stata rivista al rialzo. L'aumento previsto per la produzione di mais è guidato da rendimenti migliori del previsto in Brasile e India e da migliori prospettive in diversi paesi dell'Africa occidentale.

Previsto a 2.812 milioni di tonnellate, l'utilizzo totale mondiale dei cereali nel 2021/22 è stimato in aumento dell'1,7% rispetto al 2020/21, guidato da un previsto aumento del consumo alimentare globale di grano, che cresce di pari passo con la popolazione mondiale. Mentre all'aumento annuo previsto dovrebbero contribuire anche i previsti maggiori usi alimentari e industriali del mais.

Si prevede che le scorte mondiali di cereali entro la fine della stagione nel 2022 diminuiranno dello 0,8% al di sotto dei livelli di apertura, a 819 milioni di tonnellate. Di conseguenza, si prevede che il rapporto tra scorte e consumi mondiali di cereali diminuirà leggermente, dal 29,4% nel 2020/21 al 28,5% nel 2021/22. A seguito di una revisione al rialzo questo mese sul commercio globale di grano e riso più forte del previsto, si prevede che il commercio mondiale di cereali si espanderà e raggiungerà un nuovo record nel 2021/22 a 478 milioni di tonnellate, in crescita dello 0,3% rispetto al 2020/21.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli