Fao: in 2021 produzione record di cereali, 2,8 mln di tonnellate

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 giu. (askanews) - Nel 2021 prevista una produzione mondiale record di cereali: secondo la Fao, che oggi ha pubblicato un nuovo documento sulla domanda e l'offerta di cereali, la produzione mondiale nel 2021 sarà di quasi 2,821 milioni di tonnellate, un nuovo record e un aumento dell'1,9% rispetto al 2020, guidato da un previsto 3,7% annuo di crescita della produzione di mais.

Si prevede che l'utilizzo mondiale dei cereali nel 2021/22 aumenterà dell'1,7% a 2, 826 milioni di tonnellate. Il consumo totale di alimenti a base di cereali aumenterà di pari passo con la popolazione mondiale, mentre si prevede anche un aumento dell'uso del grano per l'alimentazione degli animali.

Sulla base di queste previsioni, secondo la Fao le scorte mondiali di cereali alla fine delle stagioni dei raccolti nel 2021/22 aumenteranno dello 0,3% a 811 milioni di tonnellate. Mentre il modesto aumento previsto porrebbe fine a tre anni consecutivi di declino, si prevede che il rapporto stock-to-use globale scenderà ulteriormente al 28,1%.

La prima previsione della Fao per il commercio mondiale di cereali nella nuova stagione indica un aumento di solo lo 0,3% dal livello stimato per il 2020/21, quando si prevede che il commercio si espanderà fino al 6,3% a un livello massimo di 468 milioni di tonnellate.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli