Faraone (Iv): Segre non rinunci alla Commissione contro l'odio

Pol/Luc

Roma, 8 nov. (askanews) - "La commissione contro l'odio e la discriminazione razziale nasce perché l'ha voluta con forza Liliana Segre e nasce soprattutto perché c'è bisogno di arrestare l'ondata di intolleranza che esiste in questo Paese: abbiamo assistito al paradosso che una sopravvissuta di Auschwitz debba essere protetta dalla scorta, che il gioco del calcio venga sospeso negli stadi perché ci sono cori razzisti e che nelle mense scolastiche ci siano pasti diversi per i bambini. Salvini ha commesso un errore gravissimo ad aver diviso il Parlamento su un tema che avrebbe dovuto vederci uniti. Spero che tutte le forze politiche questa volta siano compatte nel fare un appello affinché Liliana Segre presieda la commissione, altrimenti sarebbe una ulteriore offesa ai valori fondanti della nostra Costituzione". Così in una nota il capogruppo di Italia Viva al Senato Davide Faraone.