Fare pulizia nei social prima della fine dell'estate

MARIJAN MURAT / DPA / dpa Picture-Alliance via AFP

AGI - Così come a Pasqua si fanno tradizionalmente le pulizie di fondo a casa, così settembre richiede la pulizia dei social, specie dopo un'estate proattiva. Pulizie di profili, notifiche e tutto ciò che non interessa.

Ne parla la pagina Tecnologia del Paìs, che consiglia di “prendere in carico e restituire ai tuoi social spazi dove, nonostante gli algoritmi, chi decide sei tu”, visto che anche secondo Twitter “il primo passo verso una timeline rinnovata è iniziare proprio esaminando quegli account che non aggiungono nulla o semplicemente non interessano più”, suggerendo più piattaforme attraverso le quali esiste “la possibilità di rimuovere i profili dall'elenco dei follower senza bisogno di bloccarli e senza avvisarli, se quello che vuoi è che alcuni utenti non siano aggiornati sulla tua attività”.

Per esempio, Instagram ti consente anche di eliminare i follower “senza che loro se ne accorgano (purché non si cerchino nel tuo elenco che segue), così come non notifica coloro che non hai seguito”.

In TikTok è altrettanto semplice poter “smettere di seguire altri utenti e ti consente anche di rimuovere i follower in modo che non si tengano aggiornati con i tuoi contenuti”  mentre “le possibilità offerte da Twitter a questo proposito sono alquanto diverse” e “l'applicazione permette di impostare filtri di qualità nelle notifiche e silenziare gli avvisi di persone che non segui o che non ti seguono, di chi non ha confermato la propria email o di quegli account che hanno appena stato creato”.

Il punto più fastidioso, che costringe ad una necessaria pulizia dei propri social, è dato dal fatto che si ricevono in media troppe notifiche nel corso di una giornata. Scrive il quotidiano: “Il tuo cellulare ti avvisa ogni volta che arriva un messaggio, ogni volta che ti viene inviata un'e-mail e ogni volta che l'applicazione del giornale invia un avviso dell'ultimo minuto, quindi è probabile che tu preferisca fare a meno almeno di alcune delle notifiche che ti bombardano ogni giorno inviati dai social network. Potresti voler tenerli da nuovi DM (Direct Message), ‘Mi piace' o anche quando il tuo artista preferito condivide un post in modo da non perderlo, ma potresti non aver bisogno di quelli che Instagram ti invia da inserzionisti, live streaming o primi post. O storie di qualcuno che segui. Puoi gestire tutto questo su richiesta nella sezione notifiche nelle impostazioni”, consiglia l'articolo.

Indicazione generale: “Proprio come su Instagram, andando in impostazioni > notifiche > preferenze, puoi gestire tutti i possibili tipi di notifiche, come le dirette di Spaces, i consigli, i post di utenti che sono stati inattivi per un po', ecc. E lo stesso consente a TikTok nelle sue impostazioni” e “oltre a poter filtrare le parole offensive, sia sotto forma di commenti che di messaggi diretti, Instagram permette di filtrare parole, frasi o anche emoticon che l'utente stesso sceglie, in modo che non appaiano in nessun momento durante l'utilizzo dell'applicazione” .