Fareambiente: speranza è arrivare a zero emissioni di gas serra

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 19 mar. (askanews) - "Nella giornata mondiale dell'attenzione al clima, nella speranza di arrivare un giorno a zero emissioni di gas serra, vorremmo soffermare l'attenzione sulla tecnologia e in particolare su due mondi particolarmente importanti, attuali e molto cari a tutti". Lo scrive in una nota Vincenzo Pepe, presidente dell'associazione ambientalista FareAmbiente.

"Primo su tutti il mondo di Internet: quanto Co2 produce internet? Oggi circa il 10% dell'energia mondiale è consumata dal settore ICT, magari non ci pensiamo, magari pensiamo di non poter intervenire, ma invece possiamo fare attività molto semplici e interessanti per il risparmio energetico. Pensiamo ai datacenter che consumano enormi quantità di energia - spiega Pepe - e al semplice fatto di poterci appoggiare a un datacenter ecologico, magari in Finlandia e raffreddato senza condizionatori, o ancora ad avere nelle proprie aziende reti smart e non obsolete, che necessitano di meno kW per funzionare, server a basso consumo, o ancora entrando nelle nostre case i nostri vecchi surriscaldati PC o ancora di più consideriamo quanto anche un sito internet possa consumere più o meno Co2, dipende da come è fatto da quante immagini accende, da quando distrae, da quanto ci costringe a stare collegati, è semplice ma con piccole attività quotidiane tutti possiamo contribuire a migliorare il nostro pianeta. Vi consiglio infine di controllare su websitecarbon.com quanto inquinante sia il vostro sito! In secondo luogo - aggiunge il presidente di Fareambiente - volare".

"Con la pandemia sono crollati i valori di emissioni per causa degli aerei, una delle poche note positive, ma potremmo continuare a vivere senza volare? La risposta è no, decisamente. Anzi speriamo di riprendere molto presto, ma quale è la direzione da intraprendere? Il mondo della ricerca non è fermo anzi si muove velocemente, e a tal proposito ci piacerebbe soffermare l'attenzione su quanto Airbus stia investendo, in particolare i maggiori sforzi di un o degli engineering più importanti al mondo: capitanati da un ingegnere italiano, peraltro donna, peraltro la prima donna a raggiungere questa posizione, il team di ingegneri della casa di Tolosa ha il preciso compito di ridurre drasticamente le emissioni per portarci in un prossimo futuro sostenibile, il compito è arduo ma la tecnologia ha già fatto passi da gigante".