Farmacie rurali, accordo Federfarma-Uncem: più servizi a cittadini -2-

Rus

Roma, 23 lug. (askanews) - L'intesa tra Federfarma-Sunifar e Uncem nasce dalla condivisione dell'importante ruolo svolto dalla farmacia rurale nei piccoli paesi di montagna, dove spesso costituisce l'unico presidio sanitario rimasto. Per questo, secondo le due Associazioni è fondamentale che la farmacia dispensi tutti i farmaci SSN, evitando che i malati e i loro familiari debbano spostarsi per raggiungere Asl e ospedali dove ritirare i farmaci erogati con la distribuzione diretta. Le piccole farmacie devono poi essere messe in grado di continuare a offrire servizi di prevenzione, di prestazioni di prima istanza, di front office, di telemedicina, come previsto dalla normativa sulla Farmacia dei servizi. Non solo: il protocollo sottolinea che le farmacie devono avere la possibilità concreta di essere punti di riferimento sul territorio in caso di emergenza, effettuando piccole medicazioni e con l'uso di defibrillatori. Ancora, le piccole farmacie devono poter rappresentare un faro di orientamento per indirizzare il cittadino nella scelta della struttura SSN più adatta al suo problema di salute o per guidarlo nello svolgimento di pratiche burocratiche, soprattutto se si tratta di una persona anziana che ha difficoltà a muoversi.(Segue)