Farnesina: lavoriamo a evacuazione da Wuhan di circa 70 italiani

Coa

Roma, 28 gen. (askanews) - La Farnesina "sta valutando l'idea di un trasferimento aereo" di "una settantina" di cittadini italiani da Wuhan, epicentro dell'epidemia di coronavirus in Cina. Lo ha detto il capo dell'Unità di crisi del ministero degli Esteri, Stefano Verrecchia, a Uno Mattina, trasmissione della Rai.

Verrecchia ha spiegato che l'eventuale trasferimento - che ha definito "complesso" - avverrà su "base volontaria". "Stiamo valutando, con altri soggetti che collaborano con noi - tra questi, il ministero della Sanità, l'Ospedale Spallanzani e il Centro Interforze - l'idea di un trasferimento aereo, che sarà complesso perché bisogna pensare sia all'uscita, che dipende dalle autorizzazioni della Cina, che all'arrivo, dove dovremmo intraprendere una serie di misure", ha aggiunto.

Il capo dell'Unità di crisi non ha fornito, invece, indicazioni precise sulla data del trasferimento, parlando di "tempi tecnici" necessari, assicurando però che la Farnesina "si sta attivando per farlo il prima possibile".