Farnesina, Norvegia indichi porto sicuro per Ocean Viking

Mpd

Roma, 10 ago. (askanews) - "Il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale sollecita le autorita' della Norvegia, quale Stato di bandiera, nell'esercizio dei suoi poteri sovrani sulla nave e sulle persone a bordo, ad esercitare prontamente ed efficacemente ogni azione necessaria affinchè sia individuato un porto sicuro di sbarco per le persone a bordo". E' quanto si legge in una "nota verbale" inviata dalla Farnesina all'ambasciata di Norvegia a Roma in merito alla nave "Ocean Viking" gestita dalle Ong 'Medici senza frontiere' e 'Sos Mediterraneè che ha recuperato, chiarisce la nota, "un numero tutt'ora imprecisato di persone di nazionalità ignota" intervenendo "in autonomia in un'operazione di soccorso in area Sar libica e in una zona equidistante tra Lampedusa, Malta e la Tunisia". La Farnesina specifica che "Le autorità italiane non hanno ricevuto alcuna informazione sulle intenzioni del comandante della nave, che ha riferito dell'operazione alle autorità libiche, a soccorso avvenuto e quasi contemporaneamente alla diffusione dell'informazione attraverso i social media. Le autorità italiane e maltesi sono state informate per conoscenza e non risultano comunicazioni alle autorità competenti per il soccorso tunisine o norvegesi".

(Segue)