Fase 2, Coldiretti: +2 kg peso con lockdown, guerra a bilancia

Red/Cro/Bla
·1 minuto per la lettura

Roma, 5 mag. (askanews) - Scatta la guerra alla bilancia per gli italiani che sono ingrassati di almeno un paio di chili dopo due mesi trascorsi tra la cucina ed il salotto, anche in concomitanza delle feste, senza la possibilità di fare attività fisica a causa dal lockdown. E' quanto emerge da una stima di Coldiretti in occasione dell'avvio della Fase 2 sui dati dei consumi nazionali di Ismea che hanno visto crescere del 18% la spesa di cibo finita sulle tavole del Belpaese. C'è stato un vero e proprio boom del cosiddetto "comfort food" ricco di calorie con - sottolinea la Coldiretti - una ordalia di zuccheri, grassi e carboidrati: +150% farine e semole, +14% pane, crackers e grissini, +7% pasta e gnocchi, +38% impasti base e pizze, +13% dolci, +24% primi piatti pronti oltre al +37% di olio semi usato per fritture di ogni tipo, dolci e salate nel periodo compreso tra il 16 marzo ed il 12 aprile, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. (Segue)