Fase 2, Fedriga: in Friuli ottimi numeri su contagi

Red/Nav

Roma, 2 giu. (askanews) - "Il Friuli Venezia Giulia l'unica regione d'Italia che, secondo studi indipendenti, mette insieme una maggior capacit competitiva sia dal punto di vista economico che da quello del contenimento del contagio. La nostra Regione paragonata alle migliori regioni tedesche e inglesi. Mi auguro che ci possa servire non solo a mantenere gli investimenti sul nostro territorio, ma anche ad attrarre nuove imprese". Questo il messaggio che il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha rivolto all'apertura del concerto del pianista Maurizio Baglini, promosso da Confindustria Alto Adriatico nella Fazioli Concert Hall di Sacile.

L'appuntamento musicale, svolto nel pieno rispetto delle regole di distanziamento, stato voluto per celebrare la ripartenza delle attivit produttive e delle attivit culturali nel giorno della Festa della Repubblica. In platea, oltre a Fedriga, anche il vice governatore Riccardo Riccardi, l'assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli, i rappresentanti di Parlamento, Prefettura e istituzioni locali, nonch gli esponenti del mondo economico e delle rappresentanze sindacali.

Secondo Fedriga "il Friuli Venezia Giulia ha tutte le possibilit per ripartire, guardando anche al centro Europa dove pu ritrovare competitivit come polo logistico di riferimento; dovremmo sfruttare ogni opportunit con la partecipazione di tutti i protagonisti dell'economia".

"Agli industriali e alle imprese dico di aver fiducia nella Regione e nel futuro e di aver il coraggio di investire - stato il messaggio del governatore agli imprenditori -; nei grandi momenti di crisi chi non ha avuto paura di fare investimenti riuscito a superare le criticit e a rafforzarsi, riuscendo a riaffermarsi nel mercato. La Regione sar al vostro fianco", ha continuato Fedriga. Da parte del presidente di Confindustria Alto Adriatico, Michelangelo Agrusti, giunto un ringraziamento all'amministrazione regionale per le scelte lungimiranti in materia sanitaria ed economica che hanno consentito di contenere il contagio, nonch ai medici e ai sanitari impegnati in prima linea nel fronteggiare la pandemia.