Fase 2, su cosa risparmierà il 20% degli italiani

Su cosa potrebbe avere forti ripercussioni la crisi economica legata al lockdown? Proprio sulla salute, e in particolare sulla salute orale.

Secondo un’indagine dell’istituto di ricerca Key-Stone per conto della Società italiana di parodontologia e implantologia (Sidp), infatti, un italiano su cinque teme di non potersi permettere il dentista nel prossimo futuro, nonostante siano tre milioni i cittadini che durante la quarantena hanno subito un peggioramento delle patologie parodontali per non essersi potuti sottoporre a visite e controlli. Il 20% degli italiani, dunque, sarà costretto a tagliare le spese dentistiche.

VIDEO - Riapertura aree giochi: ecco le linee guida

“La crisi economica provocata dalla pandemia di Covid-19 rischia di ripercuotersi pesantemente anche sulla salute orale con effetti che potrebbero essere ancora più gravi rispetto a quelli del 2011, quando furono circa 2,5 milioni gli italiani costretti a rinunciare al dentista”, ha detto a questo proposito Luca Landi, presidente Sidp.

Un ulteriore rischio, peraltro, è che le parcelle dei dentisti aumentino a causa delle necessarie procedure di sicurezza da aumentare. “E questo – ha continuato Landi –  comporterebbe un problema in più di accessibilità a cure semplici ed efficaci per mantenere le gengive in salute. Ridurre la priorità che devono avere la prevenzione, l'igiene orale e le visite di controllo sarebbe dunque un disastro per la salute pubblica per le implicazioni anche sistemiche delle patologie gengivali, di cui le fasce più deboli sarebbero le prime a fare le spese”.

VIDEO - Linee guida per le cerimonie