Fase 3, Anci Sicilia: Governo aiuti la ripartenza del turismo

Red/Gca

Palermo, 3 giu. (askanews) - Il Consiglio regionale dell'ANCI Sicilia, guidato dal presidente, Leoluca Orlando, ha incontrato, oggi, l'assessore regionale del turismo, Manlio Messina per discutere della ripartenza del comparto turistico della Sicilia, particolarmente colpito dagli effetti della pandemia da COVID-19 e dai tanti provvedimenti restrittivi finalizzati ad evitare la diffusione del virus. "Si è trattato di un confronto positivo caratterizzato da un forte ruolo propositivo della nostra Associazione - ha dichiarato Leoluca Orlando - svoltosi in un clima di autostima e di fiducia in una ripresa seppur lenta del settore turistico". Nel corso della riunione è emersa la volontà condivisa di sollecitare al Governo nazionale una modifica al sistema degli ammortizzatori sociali e l'erogazione di un sostegno economico in favore dei voli low cost, per evitare che questi ultimi possano subire ulteriori danni derivanti dalla posizione di Alitalia. "Si è inoltre convenuto - continua Orlando - circa la necessità di un aumento delle risorse compensative di imposta di soggiorno semplificando le relative procedure di erogazione; sulla necessità di una mettere in atto un sistema di promozione integrata regionale per il turismo di prossimità, nazionale e internazionale prevedendo la realizzazione di una card integrata ed è stato inoltre fatto un lungo esame sui criteri di utilizzo dei voucher - pernottamento come forma di liquidità per le strutture alberghiere ricettizie". Nel corso dell'incontro è emersa, infine, la necessità di fare un esame dettagliato dei criteri di riparto del fondo di 6 milioni (art.11 legge regionale 19/2020) e dei 2 milioni destinati ai capoluoghi di provincia e alle città turistiche oltre che sui criteri di utilizzo delle restanti risorse relative al fondo di cui allo stesso articolo 11 oltre che alle risorse regionali (75 milioni) destinate alle attività artistiche, culturali e promozionali di attrattività e, su sollecitazione dell'ANCI Sicilia, è stata avanzata la richiesta di maggiori risorse per i Comuni da destinare all'acquisto di attrezzature per palchi, service e sedie per le attività culturali e artistiche da realizzare nelle aree libere e negli spazi aperti.