Fase 3: Castaldo (M5S), 'su Mes dibattito sterile, puntiamo su Recovery fund'

Fase 3: Castaldo (M5S), 'su Mes dibattito sterile, puntiamo su Recovery fund'

Roma, 8 giu. (Adnkronos) – “È surreale che nella difficilissima partita negoziale in corso sul Recovery Fund, ribattezzato NextGenerationEU, in Italia infuri ancora uno sterile dibattito politico incagliato nelle secche del Mes. Il fondo NextGenerationEU, così come proposto dalla Commissione europea, è l’unico strumento che ha la dotazione e le caratteristiche necessarie per aiutare il nostro Paese a uscire dalla crisi". Così in una nota Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e vicepresidente del Parlamento europeo, che sembra così rispondere al segretario dem Nicola Zingaretti.

"Spagna, Grecia e Portogallo hanno già dichiarato di non essere interessati al Mes – , anche perché accedervi potrebbe essere letto dai mercati come un implicito riconoscimento dell’incapacità di potersi finanziare in modo ordinario, scatenando pericolosi attacchi speculativi, senza dimenticare il fatto che importanti condizionalità legate alla fase di restituzione del prestito, come il sistema di allerta rapido e i controlli post-programma, non sono state rimosse. L’Italia ha bisogno di un NextGenerationEU forte e disponibile già da settembre: ogni energia deve essere profusa per scongiurare i tentativi di Olanda, Austria, Paesi scandinavi, Ungheria di Orban e Repubblica Ceca che vorrebbero invece annacquarlo sabotando il rilancio europeo".

"Perseverare sul Mes indebolisce il nostro potere negoziale in Europa: il dovere di tutte le forze politiche, specialmente quelle di maggioranza, dovrebbe essere invece quello di fornire il massimo sopporto possibile al Presidente Conte in vista del prossimo Consiglio europeo, per ottenere al più presto i primi trasferimenti a fondo perduto per i Paesi più colpiti dalla pandemia”, conclude.