Fase 3, Centinaio: su crisi turismo governo fa finta di niente

Pol-Afe
·1 minuto per la lettura

Roma, 18 lug. (askanews) - "Nonostante i dati diffusi negli scorsi giorni dalle maggiori realt produttive del settore, come Federlaberghi, Astoi Confindustra Viaggi, che boccciano senza appello l'azione di questo governo e dell'impalpabile ministro Franceschini, nessun segno di vita, di dignit da parte di chi ha la responsabilit delle sorti del turismo italiano, oramai accartocciato su se stesso. Dai territori arrivano numeri da brivido tra licenziamenti e cassa integrazione, nelle citt d'arte vuota una camera su due: eccolo il ritratto di quella Italia dell'accoglienza che non accoglie pi e che non sa come rialzarsi, mentre nelle stanze romane si fa finta di nulla, come per la scuola, quasi pensando che la soluzione la si trovi per caso o grazie al lavoro dei tanti professionisti del settore. Proprio a loro la Lega vicina, come accadr lunedi e marted, quando a Roma il Movimento Italiano Ospitalit e il Movimento Autonomo Agenzie Viaggi Italiane saranno in piazza a protestare per le mancate promesse della maggioranza e a gridare senza risparmiarsi: Conte e Franceschini bocciati!" Cos il senatore della Lega Gian Marco Centinaio, gi ministro del Turismo a capo dipartimento Turismo del partito.