Fase 3, i consigli di SIMA per smart working in sicurezza -2-

Red

Roma, 26 giu. (askanews) - " importante utilizzare i telefoni cellulari in condizioni di alta ricezione del segnale, cos come preferibile usare dispositivi di ultima generazione caratterizzati da un basso assorbimento elettromagnetico, fare chiamate brevi o utilizzare auricolari e sistemi viva-voce in caso di lunghi colloqui - dichiara Alessandro Miani, Presidente SIMA -. Per quanto riguarda il posizionamento delle antenne dei sistemi Wi-Fi, Bluetooth e reti senza fili, il consiglio quello di installarli negli ambienti della casa meno frequentati, evitando di tenere inutilmente accesi nei luoghi di lunga permanenza il Wi-Fi e apparecchi elettrici".

"Per l'uso del pc portatile, da preferirsi il collegamento via cavo o, in alternativa, bisognerebbe interrompere la connessione Wi-Fi nei periodi di inattivit, per evitare che la continua ricerca di una rete generi inutili esposizioni. Ogni 2 ore prendetevi una pausa di 5 o 10 minuti. inoltre doveroso evitare di dormire tenendo lo smartphone vicino al letto - rimarca -, magari anche in ricarica, oppure avere dispositivi elettronici (radiosveglie, segreteria telefonica ecc.) poggiati sul comodino vicino a voi".

Infine, come spiega il dottor Carlo Ottaviani, Dirigente Medico Legale INAIL, "dal punto di vista della sicurezza, viene a mancare una categorizzazione dell'ambiente di lavoro, tradizionalmente basato su strumenti, spazi e tempistiche finalizzati a una specifica produzione e inquadrati in un'organizzazione lavorativa che prevede un insieme di comportamenti corretti, atti a garantire la tutela dei lavoratori e la prevenzione di infortuni, malattie, contagi. Di qui la necessit di valutare l'opportunit di un intervento del legislatore per normare le criticit, specie sotto il profilo della tutela assicurativa sociale".