Fase 3: Conte, 'umiltà di ammettere errori su ritardi, ma carenze strutturali' (2)

Fase 3: Conte, 'umiltà di ammettere errori su ritardi, ma carenze strutturali' (2)

(Adnkronos) – Per contrastare l'emergenza Covid-19, ricorda, "abbiamo cercato di intervenire a 360 gradi per proteggere la nostra comunità nazionale, le nostre imprese e i cittadini. Era impensabile che tutte queste misure, da adottare nel ciclo di qualche settimana o addirittura dei giorni, potessero dispiegarsi a terra di punto in bianco. Quasi che potessimo confezionarle per mesi avendo pure la possibilità di sistemare preventivamente il quadro burocratico del Paese".

"Ci siamo trovati a fare interventi – penso alla Cassa integrazione – che normalmente facevamo nell’arco di cinque o sei anni. Stesso discorso anche per le necessità delle imprese, dove c’erano aspettative di pochi giorni e poche settimane. Quindi è chiaro che delle criticità si sono rivelate e, come sapete bene, anche sulla prospettiva della liquidità non è sufficiente disegnare un modello normativo pensando che possa conformarsi all’unisono in maniera perfetta", conclude il premier.