Fase 3, Di Maio: Patto per Export per nuovo slancio a Made in Italy -2-

Coa

Roma, 8 giu. (askanews) - "Abbiamo superato il periodo pi buio di questa crisi sanitaria e ora il Paese pu ripartire, con cuatela ma con coraggio", ha detto il ministro. "E finalmente il motore del Made in Italy, asset strategico per eccellenza dell'economia e dell'imprenditoria italiana, pu tornare a correre". "Abbiamo vissuto un periodo estremamente complesso, senza precedenti nella nostra storia. Fin dal primo giorno ci siamo focalizzati sull'obiettivo strategico di ripartire e andare oltre l'emergenza", ha insistito.

Con questo spirito "abbiamo tenuto sempre aperto il dialogo con imprese e associazioni di categoria", raccogliendo "le idee per fare ripartire il paese". E con il Patto firmato oggi si apre "un nuovo cantiere, il cantiere del Made in Italy", ha sottolineato Di Maio, facendo riferimento alle "risorse straordionarie" a disposizione "grazie a diversi veicoli: il Paino straordinario il Made in Italy, il Piano di promozione integrata e il Fondo 394/81, per un ammontare mai mesos in campo prima d'ora". "Inoltre", ha aggiunto il ministro, "il governo ha potenziato il sostegno finanziario all'export mediante "l'assicurazione statale sul 90% degli impegni di Sace in favore delle imprese italiane esportatrici".