Fase 3, Lombardia: 22,5 mln per sostenere 'distretti' commercio

Lzp

Milano, 10 giu. (askanews) - Regione Lombardia, per favorire la 'ricostruzione' territoriale urbana dopo l'emergenza Covid, ha messo in campo un provvedimento del valore di 22,5 milioni di euro in favore di Comuni, Comunit Montane e Unioni di Comuni aderenti a uno dei 126 Distretti del Commercio iscritti all'Elenco regionale e delle piccole e medie imprese nei settori del commercio, dell'artigianato, della ristorazione e del terziario.

I Comuni devono obbligatoriamente emanare uno o pi bandi per finanziare le iniziative delle imprese del Distretto. Gli interventi delle imprese ammissibili sono: avvio di nuove attivit o subentro o rilancio di attivit esistenti; adeguamento agli standard di sicurezza sanitaria, attivit di vendita online e di trasporto e consegna a domicilio e integrazione con infrastrutture e servizi comuni del Distretto.

"Questa tipo di misura - ha detto l'assessore allo Sviluppo Economico, Alessandro Mattinzoli - era gi stata prevista prima dell'emergenza Covid 19. Abbiamo ritenuto di attualizzarla e di aggiornarla rispetto alla nuove esigenze scaturite dalla pandemia. Noi siamo convinti che tradizione e innovazione siano una ricetta vincente per i centri urbani, per la promozione della nostra cultura, della vita di comunit".

La domanda di partecipazione si potr presentare dal 1 luglio al 30 settembre; la concessione ed erogazione acconti avverr entro dicembre 2020. I progetti si devono concludere e rendicontare entro il 31 dicembre 2021. Otterranno una premialit di contributo i Distretti che, entro il 31 dicembre 2020, emanino i bandi per le imprese e concedano le relative agevolazioni alle imprese beneficiarie.