Fase 3, Lombardia: riaprono terme, centri benessere e risalite

Lme

Milano, 6 giu. (askanews) - La nuova ordinanza della Regione Lombardia, firmata dal presidente Attilio Fontana, prevede la riapertura, da oggi, sabato 6 giugno, dei centri termali e di benessere e degli impianti di risalita.

Queste strutture torneranno dunque in funzione con regole che fanno riferimento ai contenuti dell'ordinanza e dei suoi allegati, nel rispetto di specifiche misure di sicurezza.

"Anche grazie a queste aperture - ha commentato l'assessore Massimo Sertori, assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni - consentiremo alle localit di montagna e al settore turistico ad esse collegato, tra quelli economicamente pi colpiti a causa del Covid-19, di riprendere a pieno l'attivit. Finalmente anche questi comparti, molto importanti, che hanno vissuto momenti molto difficili, avranno la possibilit, un po' alla volta, di tornare a fare registrare numeri rilevanti".

"Il turismo lombardo riparte. E lo fa - ha aagiunto Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda - in sicurezza. Stiamo parlando di un settore vitale per l'economia regionale, con oltre 56.000 pubblici esercizi, quasi 3.000 alberghi, pi di 2.000 agenzie di viaggio e oltre 7.000 strutture ricettive non alberghiere, alle quali si aggiungono le numerose soluzioni abitative per soggiorni turistici brevi. In questo le montagne in particolare avranno un ruolo fondamentale: sono luoghi di bellezza e di salute che rispondono perfettamente alla necessit di distanziamento sociale. In tal senso, il 'turismo active' permette di godere appieno dell'ambiente, come una vera palestra naturale, a cielo aperto, da vivere a 360 gradi".