Fase 3, Pettarin (Fi): fare luce su accordo per riapertura confini

Pol/Bac

Roma, 8 giu. (askanews) - "Gradirei sapere dal ministro Di Maio se corrispondono al vero le voci secondo cui avrebbe ritardato la riapertura del confine tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia per attendere un via libera da Lubiana a tutte le regioni d'Italia". Questo, in sintesi, il contenuto di una interrogazione parlamentare che il deputato di Forza Italia Guido Germano Pettarin ha rivolto al ministro degli esteri Luigi Di Maio, in merito ai contenuti dell'accordo stabilito con il suo omologo di Lubiana, Anze Logar, per la riapertura del confine italo-sloveno.

"Pare che la Slovenia - aggiunge - abbia comunicato al ministro Di Maio di essere pronta a riaprire subito il confine con il Friuli Venezia Giulia, senza consentire per l'accesso agli italiani in arrivo da altre regioni. Proposta che pare il ministro Di Maio abbia rifiutato, chiedendo una data in cui il confine sloveno possa essere riaperto per tutta Italia. Sono convinto che si tratti solamente di voci infondate, ma la questione talmente delicata e con ripercussioni economiche e sociali talmente pesanti che credo meriti comunque un chiarimento da parte del ministro. Ho depositato una interrogazione per chiedere se corrisponde al vero la notizia della proposta slovena di riaprire immediatamente il confine con il Friuli Venezia Giulia e se corrisponde al vero la rinuncia da parte del ministro".