Fase 3, R. Sardegna finanzia centri sportivi accoglienza estiva

Red/Gca

Roma, 5 giu. (askanews) - Un contributo di 60 mila euro stato concesso alla competente Commissione Regionale della Sardegna per l'organizzazione dei giochi sportivi studenteschi. Lo ha reso noto l'Assessore regionale dello Sport, Andrea Biancareddu. L'Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna, stante l'intervenuta emergenza sanitaria, ha comunicato l'impossibilit di dare attuazione all'intero programma e ha previsto di destinare una quota del contributo alla realizzazione di Centri Sportivi estivi di accoglienza riservati a studenti delle scuole elementari, medie e superiori con proposte ludiche motorie, presportive e sportive, privilegiando la partecipazione degli studenti le cui famiglie non potranno permettersi il pagamento di analoghe esperienze in centri similari.

Verranno inoltre organizzati corsi di formazione rivolti al personale docente di educazione fisica, finalizzati alla applicazione delle nuove metodologie richieste dall'attuale situazione sanitaria.

"Questa iniziativa - ha sottolineato Biancareddu, assume un particolare valore perch coinvolge il mondo sportivo studentesco delle scuole elementari, medie e superiori, consentendo nel contempo di impegnare in un'attivit salutistica, quale l'attivit sportiva, i giovani studenti, dopo l'obbligatoria inattivit legata all'emergenza sanitaria. Inoltre riconosce un sostegno importante a quelle famiglie che, a causa di questo inatteso periodo, si sono ritrovate in gravi difficolt economiche."