Fase 3, un prontuario per sanificare i nidi e le scuole infanzia

Red-com

Milano, 24 giu. (askanews) - Un prontuario di indicazioni operative per aiutare le strutture dei servizi per l'infanzia 0-6 anni (asili nido e scuole dell'infanzia), indicando loro pratiche standardizzate virtuose per la pulizia e la disinfezione dei propri locali, dopo la chiusura imposta dalle autorit per contenere l'emergenza epidemiologica da Covid-19. Un progetto portato avanti da Afidamp, associazione che rappresenta i produttori e distributori di prodotti e macchinari per le pulizie professionali, con Assonidi, associazione di categoria aderente a Unione Confcommercio Milano.

Nella nota congiunta si legge che "per i locali dove stata accertata l'assenza di personale durante la fase 1 dell'emergenza Covid-19, per il primo intervento di igienizzazione sufficiente ricondizionare i locali con una pulizia approfondita, senza la necessit di utilizzare disinfettanti, in quanto il coronavirus Sars-Cov-2 non permane sulle superfici per periodi cos prolungati. Alla pulizia approfondita deve essere affiancata la disinfestazione dei locali perch gli agenti infestanti potrebbero aver approfittato dell'assenza di movimento per proliferare". E' inoltre importante che i genitori siano informati e rassicurati, comunicando chiaramente e apertamente tutte le procedure messe in atto, per garantire la sicurezza della salute dei bambini. Utilissimo in questo caso l'utilizzo dei social o l'affissione di tabelle riassuntive delle iniziative intraprese. Tra le varie pratiche consigliate la possibilit all'ingresso di sanificare le mani, attraverso erogatori di soluzione idroalcolica contenente almeno il 70% di alcool. consigliabile, inoltre, isolare le scarpe degli accompagnatori o esterni attraverso l'utilizzo di sovrascarpe monouso. raccomandabile limitare quanto pi possibile la permanenza degli accompagnatori negli edifici scolastici e prevedere aree/percorsi dedicati.

Le procedure di sanificazione indicate nel protocollo andranno effettuate una volta al giorno (dopo l'uscita dei bambini), dedicando particolare frequenza alla detersione e disinfezione di tutte le superfici a rischio e/o maggiormente a contatto con le mani dei bambini e del personale (area bagni, maniglie, interruttori, pulsanti, tavoli, sedie ecc.). E' inoltre importante garantire costantemente un'adeguata ventilazione e ricambio dell'aria, aprendo prima dell'inizio delle attivit al mattino e poi periodicamente le finestre per circa 15 minuti, compatibilmente con le condizioni climatiche. Occorre inoltre utilizzare prodotti professionali studiati appositamente per affrontare tipologie di sporco e di contaminazione pi complesse di quelle domestiche (risolvibili con prodotti commerciali). Si consiglia inoltre di utilizzare disinfettanti con registrazioni P.M.C. (Presidio medico chirurgico), che garantiscono l'efficacia battericida e virucida secondo la norma EN 14476 certificata dal ministero della Sanit.

Le linee guida elaborate dalle due associazioni vogliono essere un supporto importante per tutti gli imprenditori che decideranno di sanificare i propri spazi in autonomia senza ricorrere a imprese specializzate. Le indicazioni contenute, spiegano nella nota, hanno l'obiettivo di renderli capaci di condurre le operazioni di pulizia seguendo le giuste procedure e con l'ausilio di strumentazioni professionali adeguate, evitando di commettere errori o procedure inutili.