Fassina (LeU): M5s non ceda su RdC, Quota 100 e revoche concessioni

Rea

Roma, 29 gen. (askanews) - "Subito dopo i risultati elettorali di domenica scorsa e la certificata difficoltà del Movimenti 5 Stelle è ripartita da tutti i fronti interni e internazionali, l'attacco alle revoche delle concessioni autostradali, a Quota 100 e, in particolare, al Reddito di Cittadinanza. Il M5S non si pieghi: altrimenti non può ritrovare la sua funzione di rappresentanza delle fasce di popolo più in difficoltà". Lo afferma il deputato di LeU Stefano Fassina.

"Ovviamente, sul RdC miglioramenti sono possibili, ad esempio, con maggiori risorse, si potrebbe correggere la scala di equivalenza e aumentare il beneficio per le famiglie numerose, così da risolvere il problema segnalato da tanti, da ultimo oggi il FMI. Per quanto riguarda i dati sull'ingresso al lavoro, andrebbe compreso che senza domanda da parte di imprese private e amministrazioni pubbliche l'obiettivo del RdC non può essere raggiunto. I problemi qui sono sul versante della politica macroeconomica. Chi vuole combattere davvero l'assistenzialismo, invece di colpire come sempre i più deboli, sostenga la revoca delle concessioni autostradali, rendita miliardaria per gli interessi più forti", conclude Fassina.