Fassina (LeU): non toccare quota 100

Pol/Bar

Roma, 15 ott. (askanews) - "E' un boomerang intervenire su Quota 100. E' sbagliato sia nel merito, sia per una decisiva ragione politica: gli italiani, in larga maggioranza, il 4 Marzo 2018, hanno votato e si sono espressi chiaramente per ridurre gli enormi danni sociali determinati dalla Legge Fornero". Lo ha dichiarato Stefano Fassina, deputato di Liberi e Uguali, a Omnibus su La7.

"Quota 100 - ha spiegato - è una misura temporanea, con oneri di finanza pubblica decisamente minori rispetto a quanto stimato, aiuta circa 300.000 lavoratori e lavoratori, quindi famiglie. Chi insiste per cancellare Quota 100 continua a esprimere una linea bocciata dagli elettori", ha concluso Fassina.