"Fatevi il tampone prima di sedervi a tavola per le feste" consiglia il primario del Sacco

·1 minuto per la lettura

AGI “Il modo migliore di passare le feste? Farsi tutti un tampone prima di sedersi a tavola”. Lo dice all'AGI il primario dell'ospedale Sacco di Milano, Maurizio Viecca.

Il rischio è per i no vax

“A rischiare sono i no vax - spiega - perché uno degli effetti del vaccino, di cui si parla poco, è che ha moltiplicato il numero di portatori sani del Covid. Tanti non hanno sintomi e non sanno di essere positivi, così abbassano la guardia e diventano contagiosi”.

Tanto più, aggiunge, che su “Omicron abbiamo una sola certezza: che è contagiosa 8 volte più delle altre varianti. Sulla letalità invece non sappiamo ancora abbastanza. Può essere che sia più bassa perché la maggior parte delle persone è vaccinata oppure che sia più ‘debole' rispetto alle altre”.

Al Sacco in pochi giorni si è arrivati al livello 3

Al Sacco, uno dei principali presidi nel fronteggiare la pandemia, la situazione è “peggiorata molto negli ultimi giorni”. “Siamo oltre il livello 3, il massimo è il 4 - dice Viecca -. Abbiamo 120 pazienti ricoverati e la soglia del terzo livello è 114. La situazione però è molto meno grave rispetto allo scorso anno grazie ai vaccini. I numeri sono più bassi anche se la percentuale di chi viene ricoverato e finisce in rianimazione è sempre la stessa, del dieci per cento. E ci finiscono quasi solo i no vax”. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli